Il latte che fa bene

Il "latte di una volta" si sta riaffacciando sul mercato, grazie ad alcune aziende che hanno reintrodotto pratiche di allevamento estensivo, alimentando le proprie lattifere con erba fresca e fieno, e con minime integrazioni vegetali. Aziende che la loro materia prima non la vendono alle industrie ma la confezionano e la trasformano - in yogurt, burro, formaggio, gelato - per una piccola schiera di consumatori che cercano la qualità reale.

Latte d’erba e latte dei mangimi: Roma ha iniziato a capire

A soli cinque mesi dall’inizio della sua distribuzione a Roma e nel Lazio, un prodotto unico nel suo genere - il latte Salvaderi: fresco,...

Selezione Mugello: ecologico il packaging, ma il latte non è ancora...

Un nuovo packaging, altamente sostenibile, caratterizzerà il latte Mukki “Selezione Mugello”, che d’ora in avanti avrà un nuovo ed efficace argomento per far breccia...

Lait Real: il latte nobile ”alla piemontese” va per la sua...

"Cascina Roseleto e l’Università di Torino lasciano il Latte Nobile". Titolava così, giovedì scorso, il comunicato stampa con cui l'azienda di Villastellone, nel torinese,...

Caramagna: oasi della qualità per la filiera dell’erba in pianura

Una grande partecipazione ha accompagnato venerdì scorso 23 giugno a Caramagna Piemonte, in provincia di Cuneo, l’atteso convegno sulla locale Oasi prativa e sulle...

Latte vero: l’esempio da seguire è in Baviera. E si chiama...

C’è un obiettivo importante nella strategia di mercato della cooperativa bavarese Berchtesgadener Land: l’azienda lo ha presentato nel corso di una giornata dedicata ai...

Quattro latti a confronto – Le analisi di laboratorio

Informazioni generali in merito agli acidi grassi Gli acidi grassi polinsaturi, anche detti PUFA (polyunsaturated fatty acid)  sono una delle classi di lipidi che suscita...

Latte: in Inghilterra le promesse del pascolo. In Italia quelle di...

Dopo un percorso durato due anni e mezzo, l'Inghilterra ha il suo buon latte da zootecnia estensiva, controllato, garantito, reperibile dal 1° marzo scorso...

Valle Sacra: si punta alla valorizzazione dei pascoli del canavese

L’Italia degli allevamenti “dell’erba” non si ferma: per quanto a piccoli passi - e in piccola misura - rispetto ai cugini francesi, produce qua...

Borgiallo: il caseificio chiede latte dell’erba agli allevatori

Sono quasi due anni che seguiamo con vivo interesse e crescente stima la preziosa divulgazione operata da un gruppo di ricercatori dell’Università di Torino...

Francia: se il latte nasce sul pascolo l’allevatore ci guadagna

Gli allevamenti di vacche da latte estensivi, che basano la loro attività sulla conduzione delle bovine al pascolo, non solo sono più ecologici, senza...