Estero

Mercato del latte in Cina: oscure le prospettive per l’ambiente

foto Pixabay©Gli analisti economici internazionali prevedono che la crescita della Cina prosegua nei prossimi anni, anche se con aspettative un po’ frenate rispetto a quanto ipotizzato in passato. Sul piano dei consumi il mese di gennaio ha registrato il superamento della soglia massima di spesa complessiva, surclassando, per la prima volta nella storia, gli Stati Uniti. Un dato questo che sta allertando i mercati mondiali, già che nel 2000 i consumi al dettaglio del Paese erano largamente al di sotto di quelli degli Usa, con 472 miliardi di dollari contro i 3.300 statunitensi (1/7, ovvero l’86% in meno).

Leggi tutto...
 
L’unione fa la forza. Voi però non fatelo sapere ai nostri allevatori

I nove allevatori svizzeri riunitisi sotto il logo ''Fair milk''“L’unione fa la forza”: lo sanno gli stormi di uccelli che assieme riescono a difendersi dai rapaci, e in qualche modo ne sono coscienti anche i pinguini, che con vere e proprie strategie di gruppo sanno ridurre i rischi di predazione da parte delle foche. A guardar bene, però, sono moltissime le specie animali - dalle antilopi alle formiche! - in grado di sopravvivere alle criticità attraverso vere e o proprie “strategie sociali”.

Leggi tutto...
 
Ue: l’eccesso di latte in polvere mina il futuro del mondo del latte

Magazzino di latte in polvere - foto Mpk©Chi pensa al latte è portato a immaginarlo liquido, per come si presenta sul mercato al dettaglio: in bottiglie di plastica o (raramente) di vetro, ma più spesso in piccole taniche (non in Italia) o in tetrapak da litro o da mezzo litro. Il mercato del latte però è fatto anche di latte trasformato - non solo in yogurt e formaggi - ma anche polverizzato, per uso industriale. Un latte che, percorrendo il mercato mondiale da un continente all’altro, concorre inevitabilmente alla formazione del prezzo del latte alla stalla.

Leggi tutto...
 
L’accordo economico tra Ue e Giappone manda in bestia Assolatte

   Una nuova sigla da tenere a mente si aggiunge a quelle coniate negli ultimi anni (CETA, TTIP) sul fronte dei trattati economici internazionali, che oltre a favorire le corporazioni industriali preoccupano i piccoli produttori e i consumatori più coscienti. Si tratta dell’EPA (Economic Partnership Agreement), l’intesa che sta prendendo corpo in queste settimane con l’obiettivo di regolare - a partire dalla primavera del 2019, con la ratifica del Parlamento Europeo - gli accordi di libero scambio tra i Paesi aderenti all’UE e il Giappone.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 47