Estero

Il Regno Unito scopre le ‘‘bufale’’ di Scheckter. E scarica le italiane

Jody Scheckter posa con una delle sue bufale - foto Laverstoke Park Farm©Quale potrà essere il peso della Brexit sul bilancio dell’agroalimentare italiano? Gli analisti si interrogano su questa scottante tematica da qualche tempo, palesando congetture mai troppo felici, dubbi legittimi, preoccupazioni incalzanti. Le associazioni europee del settore agricolo hanno recentemente richiesto alla Commissione Europea misure straordinarie per affrontare le incognite di un evento senza precedenti: dallo stanziamento di fondi straordinari, destinati a controbilanciare eventuali crisi di mercato, ad un’assistenza legale dedicata ai produttori di Dop e Igp, alle misure eccezionali su dogane, etichettatura, sicurezza alimentare e trasporti.

 

Leggi tutto...
 
Lattiero-caseario: i dati Eurostat mettono in luce i limiti italiani

foto Pixabay©Come ogni anno, Eurostat ha pubblicato i dati relativi alla produzione e al commercio del settore caseario, che per il 2017 vedono la Germania al primo posto, con 2.2 milioni di tonnellate prodotte (il 22% della produzione complessiva dell’Unione Europea) e la Francia al secondo, con 1.9 milioni di tonnellate (19%  della produzione Ue). Staccata dalle prime due, l’Italia è terza, con 1.3 milioni di tonnellate (12%) prodotte. Il dato aggregato di queste tre nazioni racconta che esse coprono oltre la metà della produzione comunitaria (53%); considerando la quarta e la quinta - che sono la Polonia e i Paesi Bassi - i cinque maggiori produttori raggiungono i 7/10 della produzione globale dell’Unione Europea (70%).

 

Leggi tutto...
 
Fairlife: è in cantiere il latte in polvere che non sa di ''cotto''

foto tratta dal portale e-commerce AlibabaI vertici della statunitense Fairlife Llc, ramo di attività di The Coca Cola Company, hanno di recente comunicato di essere al lavoro per produrre un latte in polvere finalmente libero dai limiti organolettici che ne hanno impedito un maggior uso su scala globale, vale a dire il gusto di “cotto”, le note solfuree e il colore, mai del tutto bianco, del prodotto.

 

Leggi tutto...
 
In arrivo da Kraft il formaggio senza ormone della crescita

Uno dei tanti prodotti della nuova gamma Kraft Natural Cheese: finalmente un'offerta di formaggi da latte ''senza ormone dela crescita'' per il mercato nordamericano“Un po’ di ormoni della crescita ve li abbiamo propinati sinora, al pari di tante altre aziende Usa, ma d’ora in avanti saremo così bravi da offrirvi l’opportunità di non cibarvene più, se vorrete rimanere, come ci auguriamo, nostri clienti”. Suona all’incirca così, se visto in un contesto più ampio (cosa abbiamo mangiato sinora) di quello in cui viene presentato (cosa ci viene offerto) l’annuncio con cui The Kraft Heinz Company ha comunicato nei giorni scorsi al pubblico nordamericano l’inizio della distribuzione dei nuovi “Kraft Natural Cheese”, formaggi che - udite udite - sono prodotti con latte di bovine a cui non viene somministrata la proteina di sintesi rbST. Vale a dire la somatotropina bovina ricombinante, da sempre utilizzata legalmente dagli allevatori Usa per aumentare le rese produttive.

 

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 53