Scienza, Cultura e Salute


Uccelli in fuga dai cieli d’Europa: tra i perché ci sono il lupo e la crisi della pastorizia

Un gipeto adulto in volo nel Parco Nazionale del Gran Paradio - foto Luca Casale© - Creative commons License©Si sono concluse, nelle scorse settimane, le elaborazioni dei dati relativi all’ultimo censimento ornitologico condotto nei Paesi aderenti all’Ebcc (European Bird Census Council). Lo studio, che riguardava gli uccelli di montagna, ha confermato quanto preziosi i volatili siano nell’indicarci lo stato di salute dell’ecosistema, e quanto i nostri comportamenti sulla terra incidano su di esso. Se da un lato è utopistico pensare che qualcuno si determini a tenerne conto, dall’altro risulterà prezioso sapere cosa sta succedendo e perché nel mondo che ci circonda.

 

Leggi tutto...
 
Zootecnia: i mega-allevamenti inquinano le acque d’Europa

foto Pixabay©Rimbalza dalla dimensione internazionale anche in Italia, la critica situazione dell’ambiente, che ha nella zootecnia intensiva uno dei principali responsabili dell'eccessivo inquinamento delle acque. A rilanciare ancora una volta una notizia circa lo stato dell’ecosistema in cui viviamo è stato, lunedì scorso, il sito web del mensile ecologista Terra Nuova, che riferisce puntualmente i risultati di un’indagine condotta dall'associazione ambientalista Greenpeace. Un’indagine che svela l'impatto che i pesticidi e gli antibiotici utilizzati negli allevamenti intensivi hanno sui fiumi, sui corsi d'acqua europei. E che, parlando degli allevamenti intensivi, denuncia: "Sono una minaccia per l'ambiente e la salute".

 

Leggi tutto...
 
Il riscatto dei muri a secco, patrimonio Unesco dell'umanità

Un muro ''paralupi'' in buono stato di conservazione, in provincia di Foggia. Davanti a opere come questa non c'è dubbio che si debba parlare di ''cultura dei muretti a secco'' - foto tratta da Camminare nella storia blog©Chi ha avuto o abbia un orto, avendo dissodato la terra prima di coltivarla, sa cosa significa avere a che fare con le pietre: cavarle e farne un cumulo, per poi disegnare i filari di semina e trapianto, e i piccoli lotti da destinare a insalata. Una bella soddisfazione raccoglierne i frutti, certo, ma una fatica immensa è la bonifica iniziale da sassi, ciottoli e rocce su cui zappa e vanga fermano sovente le loro corse.

 

Leggi tutto...
 
Etica del cashmere e vita dei pastori nell’era del mercato globale

L'estata è torrida e l'inverno glaciale per i pastori mongoli e per le loro capre Cashmere - foto Sustainable Fibre Alliance©Come tutti patrimoni di conoscenze, la cultura del cashmere ha radici profonde, fatte di esperienza, tradizione, tecnica, passione, dedizione. Di uomini e donne che lavorano, producono e vivono, alcuni allevando animali, altri finalizzando commercialmente la materia grezza. Attenzione però, a proposito di cachmere, a non incappare nell’errore più diffuso, vale a dire a pensare che questo prodotto, all’origine, sia una lana, perché lana non è. Ed è qui - o anche qui - il fascino di questo materiale, e dei prodotti che ne derivano.

 

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 4 di 105