mercoledì 22 Maggio 2024

Latte industriale: no, grazie!

Hanno selezionato geneticamente animali per far produrre loro più di quanto naturalmente produrrebbero. Hanno forzato la loro alimentazione con i mangimi per "ottimizzare" le rese, infischiandosene della loro longevità. E "dimenticandosi" che sono erbivori, non onnivori. Per loro la vacca è una spugna da spremere, non un animale da rispettare. Oltre la qualità del cibo che ne deriva, vogliamo forse essere complici di questo?

Tanto latte vaccino (e altre conferme) dalle statistiche 2021 dell’Unione Europea

Martedì scorso, 15 novembre, Eurostat ha comunicato i dati del 2021 relativi alla produzione di latte nell'Unione Europea: 161 i milioni di tonnellate complessivi...

Educazione alimentare: se ne occupino Stato e docenti, non le industrie

Ancora una volta i bambini sono al centro delle attenzioni dei grandi, ma non vi illudete, ché non si tratta di una buona notizia....

Nuovo Uht Despar: un latte come tanti e qualcuno parla di...

Mentre il mondo reclama un maggior rispetto ambientale, per le attuali e le future generazioni, e un numero infinito di realtà produttive parlano, in...

La promozione Granarolo? Arriva nelle case sotto forma di didattica

L’italiano medio passa 47 anni della propria vita davanti ad uno schermo, la metà dei quali con uno smartphone in mano. Troppo, se si...

Latte in polvere: le coop cremonesi inizieranno a produrlo (solo) nel...

Di fronte ad un mercato che paga sempre meno il latte vaccino (prezzo medio Lombardia nel 2020: 37,13€/100 lt.; -3,51€ rispetto al 2019), la...

Latte Carrefour Extra: sul packaging vacche al pascolo, ma non per...

Quattro centesimi di euro in più per ogni litro di latte – vale a dire una miseria, concessa agli allevatori – sono bastati al...

Codacons al fianco degli animalisti: stop alle pubblicità ingannevoli delle industrie...

Dài e dài, chissà che il vizietto non glielo si tolga. Ci riferiamo all’annosa abitudine che le aziende del settore lattiero-caseario hanno, di reclamizzare...

Il Crea è al lavoro per migliorare il latte intensivo, ma...

Il malato è grave, molto grave, e al suo capezzale sono accorsi i tecnici di Stato, i medici che si consultano  attorno al paziente,...

Sotto un pressing asfissiante l’industria sforna il manualetto della stalla “ideale“

Mentre una parte crescente dell’Italia guarda con favore all’iniziativa di Enpa, Greenpeace,  Legambiente e CiWF (Compassion in World Farming), che finalmente tornano a pressare...

Latte A1 fonte di asma e infiammazioni: una nuova ricerca lo...

Bere, acquistare, produrre latte A2 in Nuova Zelanda è la norma. È da lì e dall’Australia che il fenomeno dei latti di vacche caratterizzate...